Stiamo a basso e umili, ed il tutto verrà a compimento; se non bastano due o tre anni, si farà in cinque o sei anni. Vediamo i Salesiani a Milano, sono circa 14 anni che grida-no pel grande stabilimento, ed ancora non l’hanno compiuto. Quindi non abbiamo fretta per farsi vedere dagli uomini: quando la nostra buona Madre crederà bene, compirà l’opera…
(Vol 3, n. 150 Saronno 19 giugno 1897)

Quindi attendiamo ciò che Iddio vorrà disporre a nostro maggior bene; che se venisse la nostra disfatta come avvenne a S. Spirito, ed a altri Religiosi, in diversi Ospedali, chineremo il capo facendo la volontà di Dio, e la nostra buona ed affezionatissima Madre ci provvederà altrimenti come fece quando eravamo cacciati da S. Spirito, ché in luogo di perdere per l’Istituto, ha guadagnato, e noi ci troviamo in miglior condizione anche riguardo allo spirito religioso. Da canto nostro facciamo quanto possiamo per mantenere l’opera di carità ai poveri infermi, e preghiamo pel buon esito; e non avvilirsi, e ciò che verrà, sarà sempre pel maggior bene. Quindi coraggio e preghiera, come sopra dissi. … Vi lascio nel S. Cuore di Gesù e sotto il manto dell’Im.ta nostra Madre.
(Vol 3, n. 155. Saronno 5 luglio 1897)