Padre Monti ci scrive

La lettera del nostro Beato Fondatore, ci invita ad iniziare con nuovo slancio ed un cambio di mentalità il nuovo anno appena cominciato, attraverso l’apertura ai fratelli con il perdono.
Perdonare sembra una virtù dimenticata, eppure è una virtù, come dire che è una vittoria e non una sconfitta… a casa, sul lavoro, sempre! Leggi tutto

In questa lettera il giovane Luigi Monti risponde a uno scritto di un suo amico di Bovisio che faceva parte della vecchia compagnia dei frati. Il giovane Francesco Triulzi infatti aveva raccontato a Luigi un fatto increscioso accadutogli durante il servizio militare per cui aveva dovuto respingere con forza una donna di facili costumi presentatagli dai suoi commilitoni.
Leggi tutto

Luigi Monti non è un uomo dalle decisioni affrettate. Nonostante i suoi gravosi impegni “vuole” trovare il tempo di consultare Iddio nella preghiera, soprattutto per le decisioni più importanti. E’ cosciente che tutto quello che sta compiendo è opera di Dio: lui si sente un semplice strumento nelle Sue mani e quindi ha la necessità di fare continuo riferimento a Lui. Leggi tutto

In questo mese di Febbraio, che ci riporta all’anniversario della prima apparizione dell’Immacolata a Lourdes, vogliamo incontrarci con P. Monti, il quale, in questa lettera vuole mettere al centro della preghiera dei suoi Figli il “Nome” della Madre di Dio, quale simbolo e ricordo della sua Maternità dimostrata verso la sua famiglia religiosa. Sappiamo come nella Sacra Scrittura il nome rappresenti la totalità della persona, i suoi sentimenti, il suo stile di vita, il suo cammino di santità.
Leggi tutto

Possiamo pensare che in questo mese il Beato scriva a ciascuno di noi, per prepararci a queste due importanti solennità, che interrompono per due giornate la “mestizia” del tempo quaresimale e le riempiono di luce sfolgorante. La festa di San Giuseppe, Patrono della Congregazione ci unisce nella sconfinata devozione che P. Monti ebbe in questo Santo: in lui vedeva il Padre, il protettore ed il modello di ogni Figlio dell’Immacolata. Leggi tutto

Il nostro Beato Fondatore aveva capito bene che la prima forma di penitenza è il mettersi al servizio. Lui stesso dimenticava le sue esigenze personali per far spazio a chi era nel bisogno: un esempio fu quando invitò i suoi religiosi a rinunciare al proprio materasso per donarlo ai malati dell’ospedale Santo Spirito. Leggi tutto

Insieme al nostro Beato, vogliamo prepararci ad iniziare il prossimo mese di Maggio, il mese mariano tanto caro alla pietà popolare. In questo periodo primaverile, in cui la natura si risveglia, è bello volgere il nostro pensiero al fiore più bello creato da Dio, la Vergine Maria, l’Immacolata. Leggi tutto

In questo mese mariano vogliamo leggere una delle pagine più belle ed importanti della vita del nostro Beato, cioè l’apparizione di cui fu protagonista diretto a Bussolengo. In un periodo molto travagliato e triste, pieno di incertezza per un cammino vocazionale. Leggi tutto

Già a Bovisio, nel periodo della “Compagnia dei frati”, Luigi sentiva il bisogno di essere questa luce nel suo paese natale. Leggi tutto