“Sono venuto a Via della Luce, pensando di rimanere solo un semestre per poter concludere la mia tesi di dottorato. Prima avevo già vissuto alcuni anni in Italia nella vita comunitaria con dei sacerdoti diocesani connazionali come anche con dei missionari provenienti da tutto il mondo, e con vari religiosi coinvolti nel Movimento dei Focolari. Ma qui a Via della Luce 46, ho trovato un’altra Luce: una luce che accoglie tutti non come ospiti, ma come amici; una luce che insegna la lingua fraterna; una luce che coltiva le varie culture nel pensiero di Cristo. Così la mia vita vissuta alla Via della Luce per me è stata un’esperienza eccezionale…
Grazie a tutti i concezionisti, con tutto il mio cuore”. Silvino KMS.

Con queste parole il Padre Silvino, della Korean Mission Society (Società di Vita Apostolica fondata in Corea per le Missioni ad gentes), ci ha salutato dopo circa un anno e mezzo di permanenza nella Casa Provinciale.
Dopo aver brillantemente difeso la tesi dottorale in Teologia Spirituale all’Università Gregoriana lo scorso 23 gennaio, Padre Silvino – che aveva conosciuto la nostra Congregazione attraverso i nostri confratelli coreani – partirà nei prossimi giorni per Lisbona, per un breve corso di portoghese, lingua che gli servirà per il Ministero che svolgerà in Mozambico, Paese cui è stato destinato dai suoi superiori. Rinnovate congratulazioni per il titolo accademico del Padre Silvino, e auguri di cuore – accompagnati dalla preghiera fraterna – per il suo Ministero missionario in terra africana.