A Roma è in corso il Capitolo Generale della Congregazione religiosa fondata dal Beato Luigi Maria Monti, il consacrato laico di origine milanese che ha operato nell’ambito della carità.

Oggi, i 35 Delegati hanno assistito alla Cerimonia di apertura della Causa di Beatificazione di Fratel Ivan Bonifacio Pavletić, religioso di origine croata morto a 33 anni, a Roma, nel 1897.

Alla presenza del Cardinale Giuseppe Versaldi, e dei Capitolari, i funzionari del Vicariato di Roma hanno effettuato la procedura di apertura della Causa. Dalla Croazia sono presenti tra gli altri il Vescovo di Sisak, Mons. Vlado Kosic, del Sindaco e del Parroco di Kutina.

Domani sarà Papa Francesco a salutare i Religiosi Figli dell’Immacolata Concezione al termine dell’udienza papale.

La Congregazione è costituita da 400 Religiosi, provenienti da circa trenta Paesi e si caratterizza per la vita comune, a parità di diritti e di doveri, di Religiosi sia laici, sia sacerdoti.

I campi di intervento della Comunità del Beato Monti sono a servizio delle famiglie nei momenti più forti della loro vita, nell’assistenza delle persone anziane o disabili, nell’educazione e formazione professionale dei giovani e nella cura dei malati.

Il Capitolo terminerà il 25 maggio prossimo, dopo l’elezione del nuovo Superiore generale e del suo Consiglio.